Business Continuity

quickedd

 

Nelle realtà dove la criticità delle applicazioni aziendali non permette di tollerare blocchi di sistema o perdite di dati – in quanto l’interruzione delle procedure si ripercuote immediatamente sui risultati di impresa, stoppando funzionalità mission critical – non si può prescindere da soluzioni che garantiscano la continuità del servizio.
I progetti di Alta Disponibilità e/o Disaster Recovery realizzati da 3nd progetti hanno permesso nel tempo di consolidare l’esperienza, affinando le modalità di approccio progettuale e di utilizzo dell’applicazione.
La scelta della suite QuickEDD di QSL-Quick Software Line, si è rivelata vincente in quanto garantisce la continuità del servizio grazie alla replica in tempo reale di dati ed oggetti da un server di produzione (source) ad un server secondario di backup (target) che, quasi istantaneamente, può subentrare in caso di malfunzionamento o fermo programmato, agendo in maniera trasparente e quindi senza coinvolgere l’operatività dell’utenza.
QuickEDD va oltre la semplice replica dei dati, in quanto è un vero sistema di Business Continuity che offre una serie di funzionalità (alcune esclusive) per la piattaforma IBM Power i:

  1. replica di tutti i tipi di oggetti (dati, programmi, spool, profili, configurazioni, autorizzazioni, IFS)
  2. replica in sequenza cronologica, tramite il SIP (Sequence Integrity Processing), di tutte le transazioni
  3. utilizzo di un processo sincrono, CCI (Core Cicle Information), in 4 fasi (intercettazione e selezione delle modifiche, invio, applicazione sulla macchina target, notifica dell’avvenuta applicazione) per garantire che la macchina source sia informata del corretto svolgimento del processo
  4. sincronizzazione continua (se durante la replica la notifica dell’applicazione è in errore viene innescato automaticamente un processo di sincronizzazione)
  5. controllo periodico di sincronizzazione (interattivo o schedulato in modalità batch) per evitare eventuali disallineamenti
  6. controllo e gestione di tutto il sistema HA attraverso un semplice menù (Global Supervision);
  7. JFP (Jobs Follow-up Processing), funzione unica sul mercato che permette di avere sulla macchina di backup lo stato completo di tutti i lavori della macchina di produzione.